Si aprono nuovi scenari nel panorama dei rivestimenti d’interni, Porcelanosa, con la sua azienda tecnica Butech ha ideato Micro-Stuk, si tratta di un microcemento, ovvero un cemento finissimo modificato con polimeri che gli conferiscono resistenza e durata, oltre ad una grande flessibilità. Il risultato è un rivestimento senza giunti, con prestazioni superiori a quelle del cemento tradizionale, che può essere usato su pareti e piani (lavabi o piani di lavoro per cucine).

Ho sottolineato rivestimento, perché per ora viene garantito solo per tale utilizzo, ma sono certo che presto i tecnici Butech sapranno sorprenderci! La gamma di colori è limitata – per modo di dire – ai colori che gli architetti continuano a chiedere: grigi, bianchi e marroni. La finitura superficiale può essere lucida od opaca, e può essere utilizzato sia in interni che in esterni. Il supporto può essere di qualsiasi tipo, dal cartongesso alle piastrelle esistenti.

Il prodotto viene fornito in kit da 5 metri quadri, contenenti tutti i cicli applicativi e le istruzioni per la posa in opera, che – appunto – prevede l’uso del pennello. Ma, proprio a proposito di posa in opera, essa richiede un minimo di capacità e dimestichezza con questo tipo di prodotti. Non pensiate di trovarvi di fronte ad una semplice pittura!